"La maggior parte delle situazioni in cui ci mettiamo
non si sarebbero mai spinte così lontano se non le avessimo aiutate"
José Saramago

logonutri33.png

Condividi...

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Cosa fare quando un paziente affetto da disturbi alimentari è vegetariano?
Le ricerche indicano che circa la metà (45-50%) di pazienti con anoressia nervosa seguono diete vegetariane, ma altri studi indicano che i sintomi di disturbi alimentari (eating disorders, Ed) sono presenti anche prima di tale scelta, inoltre non ci sono evidenze che i vegetariani senza sintomi Ed li abbiano maturati in seguito.
Pertanto, il vegetarismo non può dirsi un fattore predisponente ma un comportamento funzionale agli obiettivi del paziente con Ed. Il problema però rimane poiché la dieta vegetariana nei soggetti con Ed si associa più spesso a stati carenziali. In particolare, il deficit di zinco (Zn...

pdf-icon.png Articolo completo
 
 
Powered by Ouram web
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.